News

News

E-COMMERCE: LA CARTA VINCENTE DELLE AZIENDE COMMERCIALI DI OGGI E DI DOMANI

18 agosto 2018   ·  SITI E-COMMERCE

Sempre più richiesto dai clienti, il sito e-commerce sta crescendo tra le aziende commerciali italiane che vogliono sfruttare le potenzialità del mercato.

Un sito e-commerce (negozio virtuale) è un sito internet capace di ricevere delle transazioni per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore (offerta) e consumatore (domanda), realizzate tramite Internet.

L’e-commerce è un fenomeno in continua e costante crescita: si pensi che solo in Italia (dove il 90% della popolazione dichiara di accedere ad Internet) il volume di affari generato dalle transazioni online è stato pari a 23.6 miliardi di euro nel 2017, segnando un +17% rispetto al 2016. E questo trend positivo si conferma anche nel primo semestre 2018.

Per rimanere al passo con i tempi e con le esigenze dei propri clienti, sempre più attività italiane hanno attivato o attiveranno nel prossimo futuro lo shopping online, proprio per l'importanza di questo canale di contatto con la clientela che oggigiorno è diventato un imprescindibile alleato delle vendite tradizionali. Secondo alcuni sondaggi, il 74% delle imprese italiane hanno investito o investiranno parte delle loro risorse per poter vendere online, su piattaforma autonoma oppure attraverso un marketplace, quale ad esempio Amazon o Ebay

In effetti, oggi è molto importante per qualsiasi tipo di attività essere presenti in internet e lo è soprattutto per i negozi. Secondo recenti sondaggi, infatti, il 50% degli italiani usa proprio internet per verificare i prezzi e confrontarli e ben il 60% italiani vanno in negozio e poi la comprano online (cosiddetto show rooming).

Un’interessante statistica evidenzia poi che il 50% dei visitatori di un sito di e-commerce è in cerca di offerte e promozioni interessanti, il 33% verifica la presenza nuovi articoli, il 24% desidera partecipare a social contest (cioè coinvolgimenti di vario genere attraverso i social media) ed infine il 21% vuole leggere suggerimenti da parte di altri clienti/esperti (recensioni).

Quindi, quali sono i vantaggi di un sito di e-commerce?

1. Rapidità di costituzione

Iniziare un’attività di e-commerce è indubbiamente molto più veloce e semplice di un’attività tradizionale; infatti la documentazione necessaria risulta essere molto inferiore, come di conseguenza i tempi di realizzazione.

2. Convenienza economica

L’e-commerce costituisce una grande opportunità di visibilità e nello stesso tempo ha dei costi di gestione irrisori se paragonati a quelli di un negozio fisico; in effetti, non serve pagare l’affitto, comprare gli arredi ed assumere personale.

3. Meno dipendenti

La gestione di un sito e-commerce non richiede l’assunzione dello stesso numero di persone necessarie invece per la gestione di un negozio fisico: si possono svolgere in autonomia le poche operazioni relative ad esso o, al limite, incaricare una persona, per la quale non sono richieste particolari qualifiche.

4. Acquisti 24 ore su 24 - 7 giorni su 7

Con lo shop online l’utente può effettuare acquisti in qualsiasi momento: non ci sono orari né giorni di chiusura ne consegue un aumento delle vendite potenziali.

5. Acquisti globali

Il negozio virtuale è accessibile ovunque ci si trovi, sia dall’Italia che dall’estero, sia dalla metro che dal divano del proprio salotto. L’assenza di barriere geografiche e la comodità di accesso porta inevitabilmente ad un incremento delle potenziali vendite (nel caso ci si voglia rivolgere ad un bacino di clienti internazionali, è fortemente consigliato lo sviluppo di un sito multilingua).

6. Mercato in espansione

Come già evidenziato, l’e-commerce è un settore che, diversamente da altri, è in continua e costante espansione. Il “made in Italy” può costituire, inoltre, un punto di forza per le aziende italiane che vendono i loro prodotti sul web e che si rivolgono non solo al mercato nazionale, ma anche a quello internazionale

7. Consultazione e usabilità multidevice

Nel 2018 le parole d’ordine sono velocità, comodità e facilità. Non stupisce quindi che gli utenti siano sempre meno davanti al computer e sempre più di fronte ad uno smartphone o un tablet: nel 2017 il numero degli utenti che accede ad Internet solo tramite il proprio dispositivo mobile ha superato quello di chi vi accede solo tramite computer. Ne consegue che la conclusione della fase di acquisto avviene sempre più spesso in mobilità: da qui deriva l’importanza di un sito e-commerce accessibile ed usabile da qualsiasi dispositivo.

8. Promozione

Un sito di e-commerce, correttamente pubblicizzato, può arrivare in un’ottima posizione su Google, quindi incrementare il proprio traffico e di conseguenza avere più vendite. La promozione del negozio fisico invece può richiedere operazioni di marketing anche costose e con risultati molto variabili. Uno shop virtuale, inoltre, può integrare facilmente i social media (Facebook, Instagram, …), che rivestono un’importanza strategica nel marketing di un’azienda. Infatti, oltre il 63% degli italiani dichiara di esserne influenzato per le proprie decisioni d’acquisto.

9. Investimento tecnico e tecnologico a lungo termine

Software e soluzioni informatiche possono avere costi moderati in fase di lancio. Tuttavia, sul lungo periodo si rivelano un investimento vantaggioso in quanto si tratta di strumenti aggiornabili e che acquisiscono valore anche con l’esperienza di chi li utilizza. Inoltre, ricorrendo ai bandi promossi da provincia e regione per la digitalizzazione è possibile abbattere fino al 50% i costi di realizzazione e avvio.
 

E-commerce
aziende commerciali
carta vincente
aumento fatturato
aumento vendite
E-commerce Bergamo
E-commerce Italia
Statistiche e-commerce


Vorresti realizzare un sito di e-commerce completamente personalizzato per gestire la vendite online? GestApp ha la soluzione giusta per te! Clicca qui



POTREBBE INTERESSARTI ANCHE