News

news
24 mag 2019

DA DOVE ARRIVA LA PUBBLICITA’

DA DOVE ARRIVA LA PUBBLICITA’

8321u03pfd|2010C159Articoli|DescrEstesa

Un cookie è un piccolo file di testo che viene installato nel browser dell’utente e che permette di memorizzare alcune informazioni sul suo comportamento online.

Troviamo cookie tecnici (utilizzati con lo scopo di memorizzare dati per garantire il corretto funzionamento del sito) e cookie di profilazione (che creano un profilo utente ben definito per pubblicizzare in modo mirato prodotti e servizi in base alle preferenze manifestate dallo stesso attraverso la navigazione in rete).

Attraverso la direttiva CE 2009/136 l’utente deve essere adeguatamente informato sull'utilizzo dei cookies da parte dei siti web e deve poter esser in grado di dare o meno il proprio consenso all'installazione dei cookies sul proprio computer.

Se la maggior parte delle aziende si sono adeguate correttamente alle regole sui cookies, i giganti del web tra cui Google, Facebook, Microsoft e Apple tracciano meccanismi interni che sfruttano i dati a loro disposizione per personalizzare la pubblicità.

Come? Attraverso:

  • Target contestuali: grazie all’analisi delle parole chiave, alla dimensione dei caratteri, alla frequenza dei termini per stabilire quale sia l'argomento e abbinare quindi gli annunci Google ai contenuti di ciascuna pagina.
  • Target per posizionamento: che consente agli inserzionisti di selezionare posizioni specifiche in cui pubblicare i propri annunci.
  • Target personalizzati: che consente agli inserzionisti di raggiungere utenti in base agli interessi, ai dati demografici o in base ad una zona di provenienza, per esempio.

Non è possibile pensare di avere il controllo totale suoi propri dati tuttavia è possibile aumentarne la riservatezza grazie alla maggiore trasparenza e utilizzando i nuovi strumenti dedicati alla comprensione dei suoi meccanismi pubblicitari. Adottando quindi le dovute misure, si può stare più tranquilli.

Ad esempio, nella sezione “Impostazioni Annunci” del proprio account Google, potrai personalizzare app e siti che collaborano con il motore di ricerca per veicolare pubblicità e, con l’apposito interruttore, potrai scegliere se accendere o disattivare la raccolta di informazioni.

Il pulsante “Perché visualizzo questa inserzione?” legato agli annunci pubblicitari di Facebook, invece, è uno strumento che ci permette di capire come gli inserzionisti usano i nostri dati.

In questo modo le pubblicità saranno sempre in accordo con i nostri gusti e, ovviamente, vantaggiose per gli inserzionisti (che ottimizzeranno il target a cui rivolgere i loro annunci).

Vuoi sapere come limitare le pubblicità sgradite? Contattaci per maggiori informazioni!

Sei, invece, un’azienda che desidera ottimizzare al meglio le campagne pubblicitarie sfruttando i nuovi strumenti offerti da Google e Social Network? I nostri esperti sapranno consigliarti!

Condividi sulle tue piattaforme: